Consiglio nazionale

Finanze dell’AVS: previsioni difficili, ma quasi nessun margine di manovra

25 Gennaio 2023 Opinioni

Nell'ambito della discussione sull'iniziativa dei sindacati per una 13a AVS, la Commissione della sicurezza sociale del Consiglio nazionale ha chiesto una proiezione delle finanze AVS oltre l'attuale orizzonte temporale. Anche se le stime alla base sono piene di incertezze, è subito chiaro che l'accettazione della riforma dell'AVS nel settembre 2022 ha temporaneamente stabilizzato il primo pilastro, ma i suoi problemi non sono affatto risolti. Continuare a leggere

Scegliere tra ciò che è auspicabile e ciò che è fattibile

10 Settembre 2019 Opinioni

Un’iniziativa popolare, un controprogetto indiretto, una mozione: durante la sessione autunnale 2019, le Camere federali discuteranno tre testi che concernono il congedo paternità e il congedo parentale. È facile perdersi in questa serie di testi. Da qui la nostra preoccupazione di chiarire l’argomento e presentare una soluzione che non sia… Continuare a leggere

Modifica della LPC: giustificato un aumento moderato degli importi massimi degli affitti

16 Marzo 2018 Opinioni

Il dibattito sulla riforma delle prestazioni complementari ha suscitato alcune aspre reazioni durante la sessione primaverile 2018. Alcuni oratori hanno parlato di tagli alle prestazioni a scapito delle persone più bisognose della società, perché il Consiglio nazionale si era pronunciato a favore di un aumento più moderato dell’affitto massimo imponibile… Continuare a leggere

«World Skills 2023» in Svizzera?

13 Marzo 2018 News

Il Consiglio nazionale è favorevole all’organizzazione in Svizzera dei Campionati professionali mondiali 2023. Esso intende così garantire il seguito della partecipazione del nostro paese ai Campionati professionali europei. Per questo lancia un segnale a favore di una formazione professionale forte e si dimostra critico verso il Consiglio federale che ha ritirato l’ultima candidatura di «Basilea 2021» per ragioni finanziarie. Continuare a leggere

Devono essere riconosciuti metodi diversi per valutare la parità salariale

28 Febbraio 2018 News

Il Consiglio nazionale sostiene la richiesta di una valutazione equa e corretta della parità salariale tra uomini e donne nelle imprese che concorrono agli appalti pubblici della Confederazione. Queste ultime devono poter dimostrare con diversi metodi che rispettano questo principio di parità. Una mozione che va in questo senso riprende una richiesta di lunga data dei datori di lavoro. Continuare a leggere