Manodopera

Il congedo paternità iscritto nella legge sostituisce le soluzioni nei CCL e i regolamenti aziendali

23 Ottobre 2020 Comunicati stampa

Molte imprese e settori conoscono da tempo il congedo paternità. Questo accordo contrattuale sarà sostituito dal congedo paternità previsto dalla legge - in molti casi più generoso – all'inizio del 2021. I precedenti accordi di partenariato sociale saranno dunque superati. Nel bel mezzo dell'attuale crisi economica, i datori di lavoro considerano fuori luogo le richieste di ulteriori giorni di vacanza pagati. Continuare a leggere

Nella crisi il Parlamento sostiene il Consiglio federale

7 Maggio 2020 Comunicati stampa

Il Parlamento riunito in sessione straordinaria ha ampiamente seguito il Consiglio federale. Ha dato il suo consenso a diverse decine di miliardi di crediti urgenti, corrispondenti a quasi la metà del debito federale precedente la crisi. Grazie al Consiglio degli Stati è stata sventata la minaccia di un controproducente divieto di versamento dei dividendi per imprese che sono ricorse al lavoro ridotto. Secondo gli imprenditori in questo periodo di crisi le istituzioni hanno finora dimostrato il loro valore. Continuare a leggere

Iniziativa per la limitazione: «Un veleno per il mercato svizzero del lavoro»

16 Agosto 2019 Opinioni

Nel primo semestre dell’anno prossimo, gli Svizzeri dovranno pronunciarsi sull‘iniziativa per la limitazione dell’UDC. Il partito vuole abolire la libera circolazione delle persone e restituire alla Svizzera la sua autonomia in materia di controllo dell’immigrazione. Accettare questo testo farebbe cadere tutti gli altri accordi bilaterali I conclusi con l’UE. Sulla base dell’ultima comunicazione della Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio nazionale, Simon Wey, capo economista dell’Unione svizzera degli imprenditori (USI), riassume così il potere esplosivo di questa iniziativa: «Essa mette deliberatamente in pericolo gli impieghi e la prosperità, senza presentare soluzioni alternative». Continuare a leggere

Gli ostacoli legati alle misure d’accompagnamento possono essere eliminati

19 Febbraio 2019 Comunicati stampa

La via bilaterale è essenziale per la Svizzera e il suo futuro benessere. L’Unione svizzera degli imprenditori si preoccupa della salvaguardia e dello sviluppo degli accordi bilaterali. Ecco perché partecipa attivamente alle consultazioni sull’accordo istituzionale tra la Svizzera e l'UE. Al capitolo delle misure d’accompagnamento, la nostra associazione mantello studia dei compromessi che possano portare ad una soluzione accettabile nell’ottica dell’accordo istituzionale. Continuare a leggere