VisionE e MISSIONe

L’USI è la voce dei datori di lavoro svizzeri in ambito economico e politico nonché nei confronti dell’opinione pubblica. In quanto leader d’opinione in materia di politica imprenditoriale, essa contribuisce in maniera determinante alla creazione di condizioni quadro ottimali per la piazza economica svizzera e alla realizzazione di un’economia di mercato liberale e sociale.

L’attività dell’USI dev’essere  integrata nella sua missione.

ORGANIZZAZIONE

In quanto organizzazione centrale, l’Unione svizzera degli imprenditori raggruppa circa 90 associazioni economiche regionali e di categoria nonché alcune imprese individuali. Nel complesso, l’USI rappresenta oltre 100’000 piccole, medie e grandi imprese con circa 2 milioni di lavoratori in tutti i settori economici.

L’organo supremo dell’Unione svizzera degli imprenditori è l’Assemblea dei soci. Decide l’orientamento della politica dell’associazione, approva i conti e il rapporto annuale ed elegge i membri del Comitato. Il Comitato è costituito da rappresentanti delle associazioni regionali e di categoria, nonché da membri liberamente eletti. Stabilisce le linee guida della politica dell’associazione, decide le prese di posizione dell’USI ed elegge il Comitato direttivo, composto da 10-14 membri che fanno parte del Comitato.

Il Comitato direttivo è responsabile della gestione dell’Unione nel quadro dello statuto e delle linee guida del Comitato. Delibera il budget, si pronuncia sugli orientamenti e le prese di posizione importanti, accompagna gli sforzi di coordinamento della politica dell’associazione con i suoi diversi membri e mantiene il contatto con il mondo politico, le autorità e le altre associazioni economiche. Il Comitato direttivo e il Comitato sono guidati dal Presidente, Valentin Vogt. Infine il Segretariato si occupa dei compiti operativi dell’associazione sotto la supervisione del direttore dell’USI Roland A. Müller.